News

Seleziona Anno: Tutti 201720162015 << Back

Il Faro di Confcommercio

IN CRESCITA IL NUMERO DEGLI ASSOCIATI
IL NUOVO ANNO PARTE CON IL SEGNO +


del direttore Graziano Monetti

Sullo scorso numero de Il Faro, quello di fine anno, ricordavamo il significato dei numeri e il valore della rappresentanza che si traduce in vantaggi per le imprese associate.
Rammentavamo che, proprio grazie al numero degli Associati che aderiscono alla Confcommercio Como attraverso il versamento della quota associativa, la nostra Associazione viene riconosciuta dal Legislatore come la maggiormente rappresentativa sul territorio provinciale di Como.
Non si tratta soltanto di una questione di orgoglio per essere riusciti nei decenni (Confcommercio Como ha 71 anni - n.d.r.) a confermare e consolidare, anno dopo anno, questo importante primato, ma anche del giusto riconoscimento per l’impegno crescente che l’Organizzazione, nel suo insieme, vi ha dedicato.
Impegno che ha generato un buon livello di soddisfazione degli Associati in quella che nel marketing viene definita “customer experience”.
Lo dimostra il sorprendente dato percentuale sull’andamento delle iscrizioni alla nostra Associazione che, in chiusura d’anno, si attesta a +130%.
Aumenta in maniera netta il numero degli Associati che attraverso il versamento della quota associativa aderiscono con le loro attività, ma si registra anche un incremento del bacino d’utenza con richieste di adesione provenienti da comparti della tradizionale e della nuova Economia.
Complice anche la dura e lunga crisi che dal 2008 colpisce senza tregua le imprese, oltre alle famiglie, che spinge a trovare nell’Associazione un valido aiuto e che conferma il principio secondo il quale è inversamente proporzionale l’andamento dei mercati con il ruolo dei Corpi Intermedi.
In altre parole, più l’impresa si trova in difficoltà e le condizioni dei Mercati sono negative, maggiore è l’aiuto che l’Associazione può riservare all’azienda iscritta.
Certo non si riesce a risolvere tutti i problemi, ma l’ampia gamma di servizi e di competenze consente di ottenere le risposte e, il più delle volte, la soluzione.
Dunque il 2017 parte con il segno positivo, una buona iniezione di fiducia che ci incoraggia a proseguire con ancora più determinazione nell’interesse dei nostri Associati che possono così contare su maggiori garanzie di successo nel complicato e non sempre favorevole dialogo istituzionale.
 
Il Faro di Gennaio 2017
     

Leggi la pubblicazione